Cerca:

it
  Viticoltura
Cantina sociale Mendrisio
Azienda agricola Avra
S.A.F.lli Valsangiacomo fu Vittore
Azienda "I trii pin"
Cantina Cavallini
Casteldoro
Vinivisini
Cantina Rubio
Azienda agricola-viticola Il Caraccio
Cantina Kopp-Von der Crone
Parravicini
Cantina Fa.vino

La viticoltura

Castel S. Pietro può vantarsi di essere il Comune più viticolo del Cantone con 53 ettari di vigneti, che corrispondono al 5% della superficie viticola cantonale. Probabilmente può anche gloriarsi di avere la più antica tradizione viticola. Altro comune viticolo della valle è Morbio Superiore con quasi 6 ha di vigneti. I due comuni godono di una posizione privilegiata, situati all’entrata della Valle, sono posti su terrazzi naturali esposti a sud, formati da terreni fluvio-glaciali che coprono una roccia madre calcarea. Il clima mite è influenzato positivamente dal massiccio del Monte Generoso che protegge la zona dai venti dal nord. Anche in altri comuni della Regione ci sono dei produttori.

Questa attività s’inserisce nel contesto del Mendrisiotto che è il distretto più viticolo del Ticino. Nel 2000 vi erano coltivati 351 ettari di vigna, il 36% di tutta la superficie viticola cantonale (980 ettari). Esso costituisce un’unità topografica e culturale, i confini politici del Mendrisiotto coincidono con quelli della geografia vitivinicola.

I Produttori possono essere distinti in tre tipologie: la storica cantina sociale di Mendrisio, che è una cooperativa, alcune aziende di grosse dimensioni che coltivano e vinificano separatamente le uve della Regione, i viticoltori e vinificatori in proprio, aziende famigliari che coltivano alcuni ettari di vigneti e trasformano le loro uve. La maggior parte segue le norme per la produzione integrata in viticoltura e buona parte dei vini prodotti aderiscono alle norme della Denominazione d’origine controllata ticinese.


(foto © RVM)

(foto © RVM)

Send Print